PREDISPOSIZIONE DEL PIANO DI INTERVENTO IN CASO DI INCIDENTE CON RISCHIO RADIOATTIVO
04/07/2012  
 
  "Il 4 luglio 2012 si è tenuto, presso la Prefettura di Roma, il primo incontro del gruppo tecnico per la predisposizione del Piano di Intervento in caso di incidente con rischio radioattivo presso i Laboratori Nazionali dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (I.N.F.N.) di Frascati.
La AUSL Roma H ha prontamente risposto alla convocazione del Prefetto di Roma Dr. Pecoraro con la presenza di due rappresentanti nominati dal Direttore Generale Dr. Cipolla. Alla riunione, presieduta dal Vice-Prefetto erano presenti anche rappresentanti di: I.N.F.N. (esercenti dell’impianto), ISPRA, ARPA Lazio, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile Provinciale di Roma, ARES 118, Corpo Forestale, Comando Difesa (esercito, NBC) e AUSL Roma H.
La stesura del Piano risponde ad esigenze di ottemperanza a disposizioni di legge (D.Lgs. 17 marzo 1995 n° 230 e successive modifiche ed integrazioni) rivolte alla tutela della salute della popolazione, pur essendo completamente assente un rischio reale. Le stesse norme infatti sono applicate sia a impianti nucleari che a situazioni di notevole minor impegno quali attività con materie radioattive. L’I.N.F.N. indica che il rischio che consegue all’attività degli impianti e ad eventuali incidenti, viste le caratteristiche degli stessi, per la popolazione è a livello ZERO.
L’AUSL Roma H sarà coinvolta nel piano, in quanto territorialmente competente, con le proprie strutture sanitarie, così come già avviene per eventuali malori/infortuni che si verificano tra il personale dei Laboratori Nazionali dell’INFN che vengono inviati presso il P.S. dell’Ospedale di Frascati.
Nei prossimi mesi proseguiranno le riunioni per portare a completamento il Piano di Intervento e la AUSL continuerà a contribuire attraverso suoi funzionari."