Azienda Sanitaria Locale Roma 6 - Regione Lazio
 
 
  •  Servizi al Cittadino » Sportelli CUP » URP - Ufficio    Relazioni col    Pubblico » Referti Online » Assistenza    Farmaceutica    Territoriale    » Assistenza    Trasporto per    Nefropatie e Dialisi   » Posta Elettronica    Certificata    Aziendale
  •  Direzione Aziendale
  •  Strutture Centrali
  •  Distretti
  •  Poli Ospedalieri
  •  Dipartimenti Sanitari » Dipartimenti » Dip. Prevenzione
  •  Risk Management
  •  CCICA
  •  Modulistica » Anagrafe canina » Donazioni organi » Vidimazione
  registro infortuni
» Deroga per locale seminterrati e minore altezza » Ricorso contro
  i giudizi medici
 
  •  Albo delibere
      e determine
  •  Albo sedi
      farmaceutiche
  •  Consulenti e
      collaboratori
 
Lazio ESCAPE ti offre la possibilità di scaricare i referti di analisi di laboratorio gratuitamente
Servizio di Fatturazione Elettronica - Codice Univoco ufficio
      AVVISO AI CITTADINI    

 
Nuovo Atto Aziendale
 


  •  Farmacovigilanza
      Dispositivo Vigilanza
Nuovo Atto Aziendale
 
Amministrazione Trasparente
 
Codice Disciplinare
 
Volontariato
  •  Ufficio Stampa
 
  •  Appropriatezza
      Prescrittiva
  •  Avviso
      elenco avvocati
  •  Bandi e Concorsi
  •  Corsi, Tirocini e       Formazione
 
  •  Soggetti Fragili
  •  Strutture private
  •  Comitato
      Valutazione Sinistri
  •  Ciclo Performance       2018 - STP
  •  Link Istituzionali
  •  Albo Fornitori
 
  •  Continuita'
      assistenziale 2018
  •  Premio Innovazione
      Salute 2016
 
Nasce una mamma
 
Acqua potabile: Livello di Arsenico
Vaccinazioni Internazionali
Malattie Rare

Attività associazioni volontariato c/o Casa Salute Rocca Priora

Lettera del Direttore Generale ai sindaci del Distretto H1


#

3┬░ Ediz. (gratuito)

Casa della Salute
Rocca Priora

Programma | Iscrizione

 
SOGGETTI FRAGILI
UnitÓ Valutive Alzheimer (UVA) Lungodegenza, RSA, Hospice Case di Riposo e ComunitÓ Allogio Nutrizione Artificiale Domiciliare (NAD)
Strutture Riabilitative Formazione in ADI dimissioni protette Educazione Sanitaria
   

Elementi di valtutazione

Diversamente da quanto avviene in ospedale, ove la valutazione medica rappresenta la componente decisionale fondamentale, la NAD comporta una partecipazione attiva del paziente, della sua famiglia e del personale sanitario
ed infermieristico deputato alla supervisione del trattamento nonchÚ la disponibilitÓ produttiva e logistica di ditte o farmacie ospedaliere incaricate
della preparazione e distribuzione delle miscele nutritive. L'indicazione alla NAD deve essere discussa pariteticamente dai membri costituenti l'unitÓ di supporto nutrizionale e lo specialista che ha in cura il paziente. E' indispensabile
effettuare una valutazione nutrizionale del soggetto, sulla cui base impostare il piano nutrizionale. In particolare, a parte le considerazioni squisitamente mediche, occorre una valutazione psicologica del paziente, ed un esame del contesto familiare e sociale in cui il trattamento verrÓ eseguito.

    Infatti il paziente, o in alternativa la sua famiglia, devono essere in grado
di appropriarsi delle tecniche, di assumere una parte della responsabilitÓ di un trattamento complesso e prolungato (emancipazione). Alcuni strumenti di valutazione - come le scale 'ADL' (attivitÓ di base della vita quotidiana) e 'IADL' (attivitÓ strumentali della vita quotidiana), il 'Mini Mental State Examination', la 'Geriatric Depression Scale', il performances status sec. Karnofsky ed altre scale sui clinical benefits - possono tornare utili a definire l'appropriatezza dell'intervento su pazienti anziani o comunque non autosufficienti e su pazienti neoplastici. La decisione di iniziare una NAD deve basarsi su criteri oggettivi:
fra questi lo stato di coscienza, l'etÓ, la possibilitÓ di ridurre con l'intervento nutrizionale la gravitÓ della o delle patologie di base, la possibilitÓ di migliorare
le capacitÓ cognitive e soprattutto l'efficacia dell'intervento globale nell'evitamento della sofferenza o i dolori sono elementi determinanti per la decisione finale. Per quanto riguarda i pazienti oncologici, occorre valutare la mancanza di una insufficienza d'organo importante (tranne quella intestinale); l'aggressivitÓ e la storia naturale della malattia.


© 2014 - ASL RM6 - sede legale: Via Borgo Garibaldi, 12 - 00041 Albano Laziale (RM) - Partita I.V.A. e Codice Fiscale: 04737811002