Azienda Sanitaria Locale Roma 6 - Regione Lazio
 
 
  •  Le Garanzie
  •  Ospedali » Gli Ospedali
  •  Distretti » I Distretti
  •  Dipartimenti Sanitari » Dipartimenti
  •  Servizi » Emergenze » Farmacie » Ambulatori » Studi medici » Trapianti
  •  Risk Management
  •  CCICA
  •  Avvisi Utili » Avvisi » Avvisi al cittadino » Assistenza farmaceutica
territoriale   
  •  Modulistica » Anagrafe canina » Esenzione ticket » Donazioni organi » Vidimazione
  registro infortuni
» Deroga per locale seminterrati e minore altezza » Ricorso contro
  i giudizi medici
 
  •  Elenco PEC Asl
  •  PEC: scrivi alla Asl
  •  Albo delibere
      e determine
  •  Albo sedi
      farmaceutiche
  •  Consulenti e
      collaboratori
 
 
Lazio ESCAPE ti offre la possibilità di scaricare i referti di analisi di laboratorio gratuitamente
Servizio di Fatturazione Elettronica - Codice Univoco ufficio



  •  Farmacovigilanza
       Dispositivo Vigilanza
Nuovo Atto Aziendale
 
Amministrazione Trasparente
 
Codice Disciplinare
 
 
Volontariato
  •  Comunicati stampa
  •  Giornale aziendale
  •  Canale YouTube
 
  •  Appropriatezza
      Prescrittiva
  •  Avviso
      elenco avvocati
  •  Concorsi e Bandi
  •  Corsi
  •  Tirocini » Elenco convenzioni » Regolamento
   frequenze
   volontarie e tirocini
» Strutture territoriali
  •  Corsi di Laurea
 
 
  •  Soggetti Fragili
  •  Strutture private
  •  Comitato
      Valutazione Sinistri
  •  Ciclo della
      Performance 2017
      STP
 
  •  Link Istituzionali
  •  Albo Fornitori
 
  •  Continuita'
      assistenziale 2017
  •  Premio Innovazione
      Salute 2016
 
Nasce una mamma
 
Acqua potabile: Livello di Arsenico
Vaccinazioni Internazionali
Malattie Rare

Locandina attivita' associazioni di volontariato presso Casa della Salute di Rocca Priora

Lettera del Direttore Generale ai sindaci del Distretto H1


Fondo solidarieta' terremotati lavoratori e aziende sanitarie pubbliche Lazio

Donazione Terremoto

Modulo di adesione

#

Seconda Edizione

corso gratuito per BADANTI

Casa della Salute Rocca Priora

Locandina

Programma


#   •  Struttura aziendale » Dir. Generale » Dir. Sanitaria » Dir. Amministrativa » Personale » Organizzazione » Formazione » S.I.T.I. » S.P.P. Aziendale
  •  Applicativi Interni
  •  Attività » Farmed » Screening » Ossigeno » Prevenzione » Webcare » Vaccinazioni
  •  Progetto NoiPA
  •  Infopersonale
  •  Posta elettronica
  •  Accesso PEC
  •  Comitato unico
     garanzia
 
  •  Area riservata
  •  Circolari e
      Ordini di servizio
  •  Regolamenti
      e Procedure
Con deliberazione n. 298 del 06.05.2015 si è preso atto dell'accordo per la realizzazione e lo sviluppo della Biblioteca virtuale Alessandro Liberati del Servizio Sanitario Regionale del Lazio

Il Sole 24 Ore - Banca Dati



GLI OSPEDALI
 

LA RETE OSPEDALIERA AZIENDALE

Al fine di garantire la massima efficienza gestionale delle risorse, tecnologiche e personale, il necessario coordinamento con i Distretti Sanitari ed assicurare la migliore risposta ai bisogni di salute della popolazione in termini di qualità e quantità delle prestazioni nell'Azienda USL Roma H i presidi ospedalieri sono stati raggruppati in Poli Ospedalieri.
I Poli Ospedalieri costituiscono l'entità organizzativa di riferimento per l'esercizio delle funzioni di programmazione, organizzazione, gestione e verifica delle attività di ricovero, di diagnostica e alberghiere dei presidi in esso compresi.
I Poli Ospedalieri sono dotati di autonomia economico-finanziaria, contabile e gestionale in conformità alla vigente normativa.
All'interno dei poli ospedalieri le attività sono svolte da strutture semplici e complesse che comprendono unità di diagnosi e cura con o senza posti letto e attività di diagnostica strumentale e di laboratorio.
All'interno dei poli e Ospedali predetti è inoltre assicurato il coordinamento delle attività infermieristiche.
Presso l'Azienda sono individuati i seguenti Poli Ospedalieri:
POLO OSPEDALIERO H1: comprende l'Ospedale "San Sebastiano" di Frascati, l'Ospedale "San Giuseppe" (orario h12) di Marino;
POLO OSPEDALIERO H2: comprende l'Ospedale "San Giuseppe" di Albano, l'Ospedale "E. De Santis" di Genzano e l'Ospedale Specializzato "L. Spolverini" di Ariccia;
POLO OSPEDALIERO H3: comprende l'Ospedale Civile "P. Colombo" di Velletri;
POLO OSPEDALIERO H4: comprende gli Ospedali Riuniti Anzio-Nettuno e l'Ospedale "Villa Albani" di Anzio.
Gli Ospedali di Anzio e di Velletri sono DEA di primo livello.
I poli Ospedalieri sono dotati di una Direzione Sanitaria ed una Direzione Amministrativa con sede presso uno dei Presidi Ospedalieri in essi compresi.
La sede delle due Direzioni è individuata dal Direttore Generale.


ASSISTENZA OSPEDALIERA

Obiettivo dell'assistenza ospedaliera è quello di garantire a tutti i soggetti assistiti dal S.S.N. l'accesso ai ricoveri ospedalieri necessari per trattare: condizioni patologiche indifferibili che necessitano di interventi diagnostico-terapeutici di emergenza o di urgenza, patologie acute non gestibili in ambito ambulatoriale e/o domiciliare, nonché condizioni patologiche di lunga durata che richiedano un trattamento diagnostico-terapeutico non erogabile in forma extraospedaliera attraverso le seguenti prestazioni ed attività:

  • visite mediche;
  • assistenza infermieristica;
  • ogni atto e procedura diagnostica, terapeutica e riabilitativa necessari per risolvere i problemi di salute del paziente degente e compatibili con il livello di dotazione tecnologica delle singole strutture;
  • interventi di soccorso nei confronti dei malati o infortunati in situazioni di urgenza o di emergenza medica ed eventuale trasporto in ospedale, anche coordinato da centrale operativa collegata al sistema del numero telefonico 118.

Le modalità di accesso all'assistenza ospedaliera sono:
RICOVERO URGENTE: richiesto in situazioni cliniche gravi, nelle quali un ritardo superiore ad alcuni giorni nell'intraprendere terapie o indagini, non altrimenti eseguibili, può provocare conseguenze importanti per l'evoluzione della malattia;
RICOVERO IN EMERGENZA: è quello da attivare immediatamente ed è determinato da situazioni critiche che richiedono provvedimenti terapeutici non procrastinabili, a rischi di gravi conseguenze per la sopravvivenza stessa del paziente;
RICOVERO ORDINARIO: è quello programmato per una situazione clinica che richiede accertamenti o cure non eseguibili ambulatoriamente, ma che consente di attendere, senza significativo rischio di peggioramento, per alcuni giorni o settimane;
RICOVERO IN DAY HOSPITAL: è una forma di ricovero per esecuzione di manovre diagnostiche o terapeutiche che richiedono la degenza per alcune ore, anche per ripetuti giorni, può essere utilizzato per interventi chirurgici minori che non richiedono assistenza specialistica postoperatoria superiore alle sei ore.


COSA PORTARE IN OSPEDALE

Durante la degenza in ospedale occorre portare:

  • vestaglia o giacca da camera;
  • camicia da notte, pigiami o tute;
  • biancheria intima;
  • pantofole o ciabatte;
  • necessario per l'igiene personale (saponi, spazzolino da denti e dentifricio, custodia per eventuali protesi).

Si ricorda di non portare con se né oggetti (gioielli, cellulari,…) né denaro al di fuori di quelli necessari, ecc..
Non è consentito l'uso di apparecchi elettrici né di cellulari nei reparti di degenza.


REGOLE DI CIVILE CONVIVENZA

I ricoverati ed i loro congiunti devono rispettare alcune regole di civile convivenza che garantiscono un corretto svolgimento delle attività diagnostiche e di cura ed il rispetto per gli altri ricoverati; pertanto si prega di:

  • rispettare gli orari di visita onde evitare richiami da parte del personale ed inutili discussioni;
  • non affollare le stanze di degenza (non più di due visitatori per paziente), anche se piacevole, intrattenersi con più persone è faticoso per la maggior parte dei pazienti parlare a bassa voce;
  • non sedersi sui letti e non appoggiarvi cappotti, borse, ecc.;
  • non regolare la velocità di infusione delle terapie, ma segnalarne gli eventuali inconvenienti;
  • non recarsi in visita in ospedale se si è raffreddati, si ha la tosse;
  • non portare con sé bambini al di sotto dei 12 anni;
  • tenere la radio o la televisione a basso volume o meglio utilizzare degli auricolari;
  • mantenere riserbo se si viene a conoscenza di notizie riservate sugli altri pazienti;
  • rispettare i materiali in dotazione ed i servizi in uso;
  • non intralciare le normali attività di pulizia, distribuzione vitto, terapia, ecc.;
  • non portare oggetti ingombranti e non a norma (ad esempio sedie a sdraio …).

© 2014 - ASL RM6 - sede legale: Via Borgo Garibaldi, 12 - 00041 Albano Laziale (RM) - Partita I.V.A. e Codice Fiscale: 04737811002